Cogne Valle d'Aosta

Les dentelles de Cogne

I Pizzi al tombolo di Cogne sono una tradizione che si tramanda di generazione in generazione.

I Pizzi al tombolo di Cogne sono una tradizione che si tramanda di generazione in generazione e ancora oggi le bambine imparano a fare i pizzi a scuola dalla prima elementare. La loro origine si perde nella notte dei tempi ed è verosimile che siano state le monache benedettine dell'abbazia di Cluny, in Francia, a portare questo tipo di lavorazione a Cogne.

Il nostro è l'unico pizzo al tombolo ad essere eseguito senza seguire nessuna traccia scritta, ma facendo affidamento sulla sola memoria. I pizzi hanno una larghezza che varia da pochi centimentri fino a 8 centimetri e sono realizzati con filo di lino grezzo. 

Guarda le altre attrazioni della sezione “Cogne e il Gran Paradiso”

Parco Nazionale Gran Paradiso

Parco Nazionale Gran Paradiso

Un mondo da scoprire. La nascita del Parco Nazionale Gran Paradiso risale al 1922. Lo Stato Italiano, accettando la donazione della riserva reale di caccia di Vittorio Emanuele III, istituiva il Parco nazionale, affidando l’amministrazione di questi territori ad una Commissione Reale. La creazione dell’area protetta è fortemente legata alla salvaguardia dell’animale simbolo del Parco, lo Stambecco alpino, di cui, dopo le razzie della seconda guerra mondiale erano sopravvissuti solo 416 capi in tutto il mondo e tutti nel territorio del Parco.

Leggi tutto...
Cogne

Cogne

Cogne, considerata la capitale del Parco Nazionale del Gran Paradiso, è un fiabesco paese di montagna di 1400 abitanti che ha saputo mantenere le caratteristiche e l’aspetto di un autentico borgo alpino. Si affaccia sugli immensi prati di San Orso, ricoperti di fiori in estate e di cristalli di neve in inverno. Numerosi turisti ne apprezzano, a seconda delle stagioni, le infinite passeggiate e i famosi percorsi di sci nordico, le piste di sci alpino, le cascate di ghiaccio e le escursioni con le racchette da neve.

Leggi tutto...
Flora e Fauna

Flora e Fauna

Nei boschi di fondovalle si trovano larici, abeti rossi, pini cembri e abeti bianchi. Salendo, gli alberi lasciano il posto a pascoli alpini e poi alle rocce e ai ghiacciai. Gli animali principali che animano la nostra valle sono lo stambecco (è simbolo del parco, presente in circa 3500 unità), il camoscio (circa 7.000 esemplari), la marmotta, la volpe, la lince, l’ermellino, l’aquila reale e, da qualche anno, il gipeto e il lupo. Fanno parte della fauna del Gran Paradiso anche numerose specie di volatili: poiane, picchi, cince, pernici bianche, gracchi, sparvieri, astori, allocchi, civette. Nei laghi e nei torrenti nuotano due specie di trote: una autoctona, la trota fario, l'altra alloctona, la trota iridea.

Leggi tutto...

Chiamaci